Pionieri della Psichedelia

Pionieri della Psichedelia

con Gilberto Camilla, Nautilus/SISSC, Torino, 2004

Il libro raccoglie 48 brevi informazioni biografiche e bibliografiche corredate da fotografie, su altrettanti Autori (medici, psicologi, antropologi, chimici, scrittori, ecc.) che nel ‘900 hanno contribuito alla costruzione di un fenomeno culturale e scientifico noto come “psichedelia” che, nello studio delle sostanze allucinogene, ha rappresentato una parte significativa nella ricerca sui cosiddetti Stati Non Ordinari di Coscienza (SNOC).

Presentazione di Albert Hofmann.

Elenco Personaggi

  • Allegro (1923)
  • Alpert (1931)
  • Archera (1911)
  • Artaud (1896)
  • Beringer (1893)
  • Bibra (1806)
  • Gelpke (1928)
  • Ginsberg (1926)
  • Graves (1895)
  • Grof (1931)
  • Hartwich
  • Heffter (1859)
  • Heim (1900)
  • Hoffer (1917)
  • Hoffman (1936)
  • Hofmann (1906)
  • Holligshead
  • Huxley (1894)
  • James (1842)
  • Janiger (1918)
  • Junger (1895)
  • Kesey (1935)
  • Kluver (1897)
  • La Barre (1911)
  • Leary (1920)
  • Leuner (1918)
  • Lewin (1850)
  • Lilly (1915)
  • Lumholtz (1851)
  • Metzner (1936)
  • Michaux (1899)
  • Mitchell (1829)
  • Mooney (1861)
  • Moreau (1804)
  • Morselli (1900)
  • Osmond (1917)
  • Owsley (1935)
  • Reko (1876)
  • Ruck (1935)
  • Schultes (1915)
  • Servadio (1904)
  • Shulgin (1925)
  • Spath (1886)
  • Spruce (1817)
  • Stoll (1915)
  • Tart (1937)
  • Wasson (1898)
  • Watts (1915)
Perchè questo libro »
Allucinogeni e Cristianesimo

Allucinogeni e Cristianesimo

Evidenze nell'arte sacra

con Gilberto Camilla, Colibrì, Paderno Dugnano (Mi), 2007

Questo libro comprende 30 Schede con relative immagini a colori di svariate produzioni artistiche (manoscritti miniati, affreschi, sculture su capitelli, ecc) nell'ambito dell' Arte Sacra cristiana in un periodo di tempo compreso a grandi linee tra il 500 e il 1500.

La caratteristica di queste opere d'arte è di comprendere raffigurazioni relative a funghi allucinogeni, in genere Amanita muscaria o Psilocybe semilanceata, in accostamento a temi biblici ed evangelici di varia natura. Per vari motivi è pensabile che il fenomeno non sia casuale e lascia intuire un possibile uso di queste sostanze per finalità mistico-spirituali.

Oltre all'Introduzione e alle Schede, il libro comprende un Capitolo sul Romanico e il Gotico ed un altro sui possibili significati del fenomeno stesso. Prefazione di Carl Ruck.

Elenco Schede:

  1. Ashburnham Pentateuch
  2. San Giovanni di Mustair
  3. Gospels of Otto III
  4. Evangeliario di Bernward
  5. Codex Aureus Epternacensis
  6. San Michele di Hildesheim
  7. Saint Martin de Nohant-Vic
  8. Saint Savin sur Gartempe
  9. Saint Gilles-Montoire sur le Loir
  10. San Pietro-Duomo di Sovana
  11. Saint Elois-Cappella di Plaincourault
  1. Cattedrale di Saint Etienne de Sens
  2. Notre Dame de Chartres
  3. Cattedrale Saint Etienne de Bourges
  4. Cattedrale Saint Etienne de Auxerre
  5. Cattedrale Notre Dame de Reims
  6. Sainte Chapelle
  7. Santa Maria ad Cryptas
  8. Bibbia Olandese
  9. Psautier Anglo-Catalan
  10. Nødebo
  11. Chelmno
  1. Book of Hours
  2. Brarup
  3. Santa Brigida-Val Brembana
  4. Cotton Genesis (Copia)
  5. VALUTAZIONE
  6. CONCLUSIONE
Valutazioni »
Allucinogeni e Cristianesimo The Dream on the Rock

Il sogno sulla roccia

Visioni dalla preistoria

con Peter Webster, Altravista, Pavia, 2011

Il libro comprende un'analisi dei fenomeni legati agli stati non ordinari di coscienza visti come aspetto fondamentale nel tessuto sociale ed evolutivo dell'uomo preistorico. Una realtà ancestrale spesso sottovalutata dalla storiografia a favore di una visione positivistica della società preistorica che senza molte difficoltà lascia comprendere quanto la nostra concezione degli antenati dell'uomo sia vittima di reinterpretazioni culturali.

Dalle origini dello sciamanesimo alle espressioni testimoniate nell'arte rupestre, dalla figura dello sciamano alle testimonianze dei rituali associati, dalla comparazione dei fenomeni endoptici sino all'analisi delle sostanze allucinogene questo volume rappresenta una ricerca antropologica fondamentale per l'analisi degli stati non ordinari di coscienza, dei rituali, delle tecniche e delle sostanze legate alle pratiche sciamaniche e ci restituisce una visione evolutiva meno lineare, più insolita e complessa dell'evoluzione umana.

La versione in inglese The Dream on the Rock. Vision of Prehistory, editata negli Stati Uniti nel 2013 da SUNY- State University of New York Press, è fedele all'originale con un paio di brevi aggiunte relative ad alcune novità nella scoperta di siti contenenti immagini fungine di epoca neolitica in Europa. Endorsement di Carl Ruck.

Capitoli

  1. LE BASI DELLA RICERCA
    1. La questione “religiosa” e le origini della coscienza
    2. I fenomeni endoptici
    3. Le sostanze allucinogene
    4. Origini dello sciamanismo
    5. Modelli evolutivi
  2. I LUOGHI DELLA RICERCA
    1. Premessa
    2. Il “Colorado Plateau” americano
    3. America latina
    4. Il Tassili sahariano
    5. Siberia estremo-orientale
    6. L'Europa e i nuovi siti
    7. Il fenomeno delle coppelle
  1. IL SENSO DELLA RICERCA
    1. Arte rupestre e psicologia
    2. I miti di fondazione
    3. La crisi del paradigma culturale
      The Crisis of the Cultural Paradigm
  2. LE ORIGINI DELLA PSICHEDELIA di Peter Webster
    1. Il più umano degli “universali”
    2. Cosa fece dell'uomo un uomo?
    3. Scenario evolutivo
    4. Genetica alla riscossa
    5. L'evento scatenante
    6. Cambiamenti climatici
    7. Il lungo inverno
    8. Etiopia
La crisi del paradigma culturale » The Crisis of the Cultural Paradigm »
Hanno visto migliaia di Dei

Hanno visto migliaia di Dei

Laicità e religiosità dell'esperienza visionaria

con Gilberto Camilla, Colibrì, Paderno Dugnano (Mi), 2011

Questa ricerca si pone come un'antologia di sistemi per la produzione di Stati Non Ordinari di Coscienza (SNOC) empiricamente valutati su uno sfondo teorico e metodologico comune.

Sono prese in considerazione 12 tecniche e induttori di alterazione della coscienza baseline: digiuno, biofeedback, ipnosi, meditazione, respiro modificato, sogno lucido, trance di possessione, musica e danza, sostanze psicoattive, vasca d'isolamento sensoriale, intossicazioni involontarie, fenomeni paranormali. Alcuni contesti in cui operano questi sistemi vengono analizzati in senso storico, antropologico e psicologico: il viaggio sciamanico, l'estasi cristiana, gli stati alterati nell'antica Grecia, il Sufismo, il Tarantismo, il Vodu, l'estasi e la sessualità, le droghe visionarie dal punto di vista laico e religioso. Prefazione di Piero Coppo.

Capitoli

  1. LO SFONDO TEORICO
    1. Questioni metodologiche
    2. Coscienza e cartografie
    3. Stati di coscienza. Strutture o funzioni?
    4. Trance, endorfine e sistema immunitario
    5. Estasi e cultura
    6. Estasi e follia
  2. TECNICHE E INDUTTORI
    1. Digiuno ed altre tecniche masochiste
    2. Biofeedback e psicotecnologie
    3. Ipnosi
    4. Tecniche orientali di Meditazione
    5. Respiro modificato: Pranayama, Olotropica, Rebirthing
    6. Sogno lucido
    7. Trance di possessione
    8. Musica e danza
    9. Droghe visionarie
    10. Vasca d'isolamento sensoriale
    11. Intossicazioni involontarie
    12. Fenomeni “paranormali”: ESP, NDE
  1. DENTRO L'ESTASI
    1. Il viaggio sciamanico
    2. L'estasi cristiana
    3. Follia,estasi e mantica nell'antica Grecia
    4. La mistica sufi
    5. Tarantismo e neotarantismo
    6. Il Vodu haitiano
    7. Estasi e sessualità
    8. Droghe visionarie: l'esperienza religiosa
      1. il peyote
      2. i funghi sacri
      3. l'iboga
      4. l'ayahuasca
    9. Droghe visionarie: l'esperienza laica
      1. La mescalina
      2. la psilocibina
      3. l'acido lisergico
      4. la canapa indiana
Estasi e follia »
Per una scienza degli stati di coscienza

Per una scienza degli stati di coscienza

Altravista, Pavia, 2012

Prendendo a “pretesto” l'idea ipotetica della fondazione di una specifica branca scientifica riguardante gli Stati di Coscienza, l'Autore opera una ricerca sul tema della Coscienza inquadrata dal punto di vista delle sue variazioni, storicamente definite nei modi più diversi: Stati Alterati di Coscienza (SAC), Stati Modificati di Coscienza (SMC), Stati Non Ordinari di Coscienza (SNOC).

Un confronto tra posizioni teoriche ed empiriche analizzato anche alla luce delle ricerche dei principali Autori contemporanei che si sono occupati di questi temi e reso più “semplice” proprio dall'operatività in cui queste trasformazioni si realizzano, in misura maggiore o minore, a seconda della predisposizione sociale alla loro accettazione: società monofasiche e società polifasiche.

Gli SNOC e i loro rapporti con la psicoterapia, la ricerca, le “droghe” e le dipendenze e il loro impatto sulla realtà e sui processi di conoscenza messi in atto per vedere “dietro” alle apparenze più immediate dei fenomeni, quasi come strumenti di lavoro fenomenologici concretamente operanti.

Capitoli

  1. DEFINIZIONI E STRUTTURE
    1. Introduzione
    2. Antropologia Psicologica
    3. Antropologia della Coscienza
    4. Psicologia Transpersonle
    5. Antropologia Transpersonale
    6. Organizzazioni e Riviste
  2. QUESTIONI EPISTEMOLOGICHE
    1. Mente e Coscienza
    2. Coscienza e Fenomenologia
    3. Thomas Kuhn e la polemica sugli allucinogeni di Peter Webster
  3. I MAESTRI
    1. Aldous Huxley
    2. Abraham Maslow
    3. Georges Lapassade
    4. Erika Bourguignon
    5. Stanislav Grof
    6. Ralph Metzner
    7. Charles Tart
    8. Kennet Wilber
    9. situazione in Italia
  1. STATI DI COSCIENZA
    1. Schemi e misurazioni
    2. Stati non Ordinari di Coscienza indotti farmacologicamente
    3. L'eco del passato remoto
    4. La dimensione sociale
    5. Politica monofasica e società polifasica
  2. PER UNA SCIENZA DEGLI STATI DI COSCIENZA
    1. Stati non Ordinari di Coscienza e realtà
    2. Stati non Ordinari di Coscienza e temporalità
    3. Stati non Ordinari di Coscienza e identità
    4. Conclusioni
situazione in Italia »
Antropologia delle trasformazioni di coscienza

Antropologia delle trasformazioni di coscienza

con Elisa Gosso, Altravista, Pavia 2014

Si ritiene in genere che gli Stati Non Ordinari di Coscienza (SNOC) riguardino fenomeni come la trance o siano legati all'uso di sostanze allucinogene o ancora a tecniche orientali come lo yoga e la meditazione. Siamo indotti a pensare con troppa facilità che tali manifestazioni elitarie e a volte un po' esotiche siano le uniche degne di questa attribuzione e che la maggioranza della popolazione sia quindi avulsa ed estranea da questa specificità culturale.

In realtà a prestar meglio l'attenzione risulta vero esattamente il contrario, modifichiamo quotidianamente la nostra coscienza di base e di veglia con il sonno e i sogni, “perdiamo” la testa nell' innamoramento, nella sessualità, nelle "vertigini" autoprocurate da attività estreme, incidiamo sensibilmente sul piano percettivo ed emozionale con molteplici sostanze psicoattive, ecc.

Questo libro si occupa proprio di queste dimensioni di "comune" routine tenendo però ben a mente che il paradigma unificante per tutti questi fenomeni è quello degli SNOC e che questa lettura parla il linguaggio di una nuova visione antropologica non priva di saldature con "progetti" di più ampio respiro tesi nientemeno che alla sopravvivenza della specie, messa in crisi da aspettative legate ad una mitopoiesi nichilista ed onnipotente che viaggia "allegramente" verso il baratro.

Capitoli

    1. MATRIX
    2. Sovrapposizioni
    3. "Pillola rossa"
    4. L'uomo a più dimensioni
  1. LA CANAPA
    1. Il nome della cosa
    2. Interazioni della canapa: creatività e spiritualità
    3. L'interazione sociale
  2. LA VERTIGINE
    1. Attrazione fatale
    2. "Voglio una vita spericolata"
  3. DEL SOGNO E DEL MITO
    1. Altri Mondi
    2. Sogno e mitopoiesi
    3. Scampoli di socializzazione onirica
  1. IL MISTICISMO RELIGIOSO
    1. Circoscrivere il campo
    2. I Classici
    3. "Cupio dissolvi"?
  2. IDENTITA' E DISSOCIAZIONE
    1. "Uno, nessuno, centomila"
    2. Noi ci dissociamo...
    3. La dissociazione come risorsa
  3. FESTE DANZANTI
    1. Il popolo della notte
    2. Tra il Carnevale e Dioniso
  4. CONCLUSIONI
  5. APPENDICE
    1. Testimonianze ed esperienze
Il nome della cosa »
Allucinogeni e Cristianesimo

Allucinogeni e Cristianesimo.

Secondo Volume

con Gilberto Camilla, Colibrì, Paderno Dugnano (Mi), 2016

Nove anni dopo AC1 si è reso necessario pubblicare un secondo volume sull'argomento a ”causa” del nuovo ed interessante materiale raccolto. Il libro mantiene lo stesso stile di AC1 anche come produzione editoriale, i siti e relative produzioni artistiche sono 22 raffigurate a colori, alcune assolute novità, altre pubblicate in passato da altri Autori, ma per lo più sconosciute al pubblico italiano.

Un Capitolo è dedicato alla storia delle ricerche in materia ed uno all'esegesi interpretativa di alcuni passi tratti da testi sacri. Un'appendice a cura di Gianluca Toro, ricercatore indipendente anch'esso pinerolese, completa le valutazioni in materia.

Capitoli

  1. INTRODUZIONE
  2. ALLUCINOGENI E CRISTIANESIMO, ANCORA MOLTO DA DIRE…
  3. SCHEDE
    1. Basilica Paleocristiana e Cripta degli Affreschi
    2. Basilica di Sant'Eufemia
    3. Codex Purpureus Rossanensis
    4. Evangeliario di Lindau
    5. Codex Egberti
    6. Exultet Roll
    7. Abbazia di Santa Valpurga
    8. Paliotto d'altare
    9. Basilica di San Michele Maggiore
    10. Eglise de Saint-Christophe
    11. Manoscritto non identificato
  1. SCHEDE
    1. Bibbia di Saint Albans
    2. Osormort
    3. Santi Quattro Coronati
    4. Sant'Angiolo Vico l'Abate
    5. Carmina Burana
    6. Sant' Antonio di Ranverso
    7. San Francesco Grande
    8. San Giorgio di Voronet
    9. Cattedrale di Saint-Corentin
    10. Icona ortodossa
    11. Icona russa
  2. STUDI e RICERCHE
  3. CONTRIBUTO INTEGRATIVO di Gianluca Toro
  4. FUNGHI SACRI EUROPEI (foto)
Introduzione »
Allucinogeni e Cristianesimo

Dizionario della Psichedelia

con Gilberto Camilla, Stampa Alternativa, Roma 2017

L'argomento "Psichedelia" è più articolato di quanto si possa immaginare. Sul tema non esistono opere complessive nè in Italia nè altrove, il presente Dizionario comprensivo di 490 voci elencate in Appendice, una estesa Bibliografia in lingua italiana con oltre 400 titoli e una nutrita lista di 69 Siti Web commentati, costituisce dunque un tentativo originale di occupare questo vuoto culturale.

Premessa:

L'argomento "Psichedelia" è più articolato di quanto si possa immaginare. Sul tema non esistono opere complessive nè in Italia nè altrove, il presente Dizionario comprensivo di 490 voci elencate in Appendice, una estesa Bibliografia in lingua italiana e una nutrita lista di Siti Web, costituisce dunque un tentativo originale di occupare questo vuoto culturale.

È anche difficile stabilire una datazione precisa del fenomeno che, a rigore, si potrebbe individuare nei movimenti sociali e politici dei primi anni sessanta negli Stati Uniti, in realtà l'uso documentato di sostanze allucinogene è presente già in epoca neolitica e l'approccio scientifico a queste sostanze parte dall'ottocento.

I grandi filoni di studio riguardano l'area archeoantropologica, la ricerca scientifica e il grande movimento culturale cui sopra si accennava, i punti specifici che abbiamo individuato comprendono: Autori e interpreti di vario genere e cioè persone concrete, le sostanze naturali e di sintesi, le tecniche psicofisiche correlate, l'archeologia, la medicina e la psicoterapia, le Istituzioni, l'arte figurativa, la principale letteratura non saggistica, i film e la musica, i Gruppi e i movimenti politici e religiosi, i luoghi simbolo e gli eventi.

Sebbene un Dizionario sia essenzialmente un'opera di consultazione, su numerose Voci ci siamo "dilungati" il che consente, volendo, di darne lettura come se si trattasse di un libro.

Una nota a parte la merita la Bibliografia, che come sosteniamo nell'introdurla, abbiamo preferito limitare ad opere in italiano, poiché è praticamente impossibile citarla in toto, specie per ciò che riguarda l'immensa produzione di articoli scientifici in materia, e non manca chi (Passie T., 1997) ha dedicato all'argomento un intero volume peraltro già ampiamente superato.

Ciò testimonia se mai ce ne fosse ancora bisogno, che il fenomeno è più che mai vivo, attuale ed esteso, lo dimostrano anche i numerosi Siti Web, Blog, Social e i Gruppi presenti su Facebook che, a vari livelli, si occupano di questi temi.

Copyright © 2020-2021 - IridSystem - All rights reserved. Conforms to W3C Standard HTML 5 & CSS 3 - Contat:ossog@libero.it